La pratica della Mindfulness
DBT Skills Training

Pensare Mindfulness 3

Esploriamo una delle quattro DBT Skills

di Emanuele Fazio
Praticare la mindfulness con le tre How Skills

Abbiamo già visto come praticare la Mindfulness attraverso le What Skills.
Le How Skills ci spiegano il modo in cui le What Skills vanno usate.
Le tre How Skills sono le seguenti:

atteggiamento non giudicante, singletasking, azione efficace

Assumere un atteggiamento non giudicante significa evitare di giungere a conclusioni (in particolare quelle affrettate), spesso frutto di pensieri automatici, pregiudizi e controllo emotivo non efficace.
Un altro modo di definire quanto appena detto è: sospendere il giudizio.
Il giudizio non è altro che un’etichettatura: attribuire caratteristiche ad un fenomeno e pertanto includerlo in un particolare insieme.

Un esempio renderà tutto più chiaro.
Mi trovo davanti al cinema ad aspettare una persona con la quale avevo un appuntamento alle 21. Sono le 21 e 15 minuti, provo a chiamare dal telefono mobile, ma invano. Non è la prima volta che capita con questa stessa persona e pertanto ho il sospetto che sia una sua caratteristica. Una spiacevole caratteristica, in quanto far attendere le persone davanti al cinema rappresenta una mancanza di rispetto. Forse ritiene che il suo tempo vale più del mio?
In questo caso, ho espresso un giudizio negativo sul fatto che la persona in questione sta ritardando a presentarsi all’appuntamento.
E sono giunto (anzi, saltato) alla conclusione che la persona considera il suo tempo importante e il mio no.
Ovviamente, sospendere il giudizio non significa evitare di chiarire, nei modi e nei tempi opportuni, con la persona in questione se il suo comportamento è ascrivibile al caso oppure rientra nel suo repertorio abituale.
Vuol dire semplicemente sospendere, cioè rimandare.
I quindici minuti di attesa possono essere investiti praticando l’osservazione, come abbiamo già visto in un precedente articolo.
In particolare, osservando i pensieri e le emozioni che si presentano in noi durante l’attesa davanti al cinema.
È importante evidenziare che l’atteggiamento non giudicante non implica la sostituzione di giudizi negativi con altri positivi oppure neutri.
Implica non usare affatto i giudizi, perché i giudizi positivi o neutri possono trasformarsi rapidamente in negativi. 

Ad esempio, supponiamo che io giudichi la persona prima detta come la persona più meravigliosa del pianeta.
Il semplice fatto che il suo comportamento (arrivare in ritardo) confligge con tale giudizio estremamente positivo, la delusione provata è ancora maggiore. Questo atteggiamento di supervalutazione di cose e persone (in particolare persone) è tipico negli stili di personalità borderline (e ovviamente anche nei disturbi) ed è causa di maggiore conflittualità interna ed esterna.
Affronteremo questo argomento in un altro articolo.

Infine, quando parliamo di sospensione del giudizio, parliamo anche e soprattutto dell’auto-giudizio.
Ci giudichiamo troppo spesso (positivamente o negativamente) in modo affrettato.
La sospensione del giudizio riguarda in particolar modo il giudizio nei confronti di noi stessi.

Emanuele Fazio Psicologo a Roma Nord
emanuele fazio psicologo a roma nord
Singletasking

Singletasking è l’esatto opposto di multitasking, termine che nell’accezione comune indica una persona in grado di fare più cose simultaneamente.
Molte ricerche hanno evidenziato come i soggetti che eseguono una serie di compiti in sequenza ottengono risultati migliori rispetto a soggetti che li eseguono in simultanea, anche parziale.
Nel nostro caso, singletasking significa fare due cose:

  • prestare attenzione solamente a ciò che attuale, che sta accadendo in quel preciso momento, evitando di divagare pensando a cose passate o future;
  • fare una cosa alla volta piuttosto che dividere l’attenzione tra più cose, come guidare l’auto e avere nel contempo una conversazione telefonica (o peggio, scorrere i messaggi ricevuti sui social media)!
Azione efficace

Azione efficace significa pensare e agire in funzione dell’attuale situazione, considerando i pro e i contro prima di intraprendere le azioni più opportune.
È una skill sociale (tutte le skill hanno ricadute nelle relazioni interpersonali, ma questa ha una ricaduta maggiore).

Un esempio renderà tutto più chiaro.
Ho appena conosciuto una persona che fa parte della stessa associazione a cui sono iscritto. È particolarmente loquace e come tutte le persone loquaci, tende a saltare con disinvoltura da un argomento a un altro. A un certo punto inizia a parlare di politica, e mi rendo conto che ha un orientamento non esattamente sovrapponibile al mio. Si lascia andare a giudizi sprezzanti nei confronti di persone che io invece stimo e loda altri nei confronti dei quali ho alcune riserve. Cosa faccio? Annuisco per non infilarmi in un conflitto, sperando che prima o poi cambi argomento oppure controbatto per far valere anche il mio punto di vista?
Sembrerebbe un dilemma, cioè una situazione che richieda una scelta tra due alternative ugualmente auspicabili o indesiderabili.
Ovviamente, si tratta di un esempio e non di un indovinello (non è importante riferire quale scelta sia quella giusta, anche perché andrebbero valutati altri fattori che l’esempio non riporta) ma ciò che mi interessa evidenziare è che la skill prevede che io faccia una disamina attenta della situazione, che valuti tutte le alternative possibili (molto probabilmente non sono solo le due citate) e che poi decida il da fare, che è l’azione più efficace tra quelle possibili (quindi un efficacia relativa piuttosto che assoluta).

Continua leggendo Pensare Mindfulness 4
Inizia leggendo Pensare Mindfulness 1

Articoli in evidenza

La piramide dei bisogni di abraham maslow
Psicologia individuale

La piramide dei bisogni di Abraham Maslow

Tra le conoscenze più diffuse in ambito psicologico ingenuo, quindi in particolare tra i non addetti ai lavori, si può annoverare la Piramide dei Bisogni
Leggi l'articolo
La teoria biosociale alla base del DBT Skills Training
DBT Skills Training

La base teorica del DBT Skills Training

La Teoria Biosociale proposta da Marsha Linehan postula che la sregolatezza emotiva è determinata sia da fattori genetici predisponenti che dalle caratteristiche dell’ambiente nel quale
Leggi l'articolo
mindfulness
DBT Skills Training

Mindfulness

Mindfulness significa trovarsi costantemente (o quasi) in uno stato mentale definito “saggio” ed essere vigili di ciò che sta accadendo nel momento presente, attimo dopo
Leggi l'articolo
la pratica della mindfulness
DBT Skills Training

La pratica della mindfulness 2

Chi si avvicina per la prima volta al DBT Skills Training, e più generale alle terapie psicologiche (sostegno, abilitazione e riabilitazione, counseling, psicoterapia), lamenta una
Leggi l'articolo
La pratica della mindfulness
DBT Skills Training

La pratica della mindfulness

Il DBT Skills Training contempla, tra le sue quattro skill fondamentali, la pratica della mindfulness. Molti considerano la pratica della mindfulness come una forma di
Leggi l'articolo
La piramide dei bisogni di abraham maslow
Psicologia individuale

La piramide dei bisogni di Abraham Maslow

Tra le conoscenze più diffuse in ambito psicologico ingenuo, quindi in particolare tra i non addetti ai lavori, si può annoverare la Piramide dei Bisogni
Leggi l'articolo

Lascia un commento

Torna in alto