Migliorare la qualità delle relazioni personali
DBT Skills Training

Migliorare la qualità delle relazioni personali

Esploriamo una delle quattro DBT Skills

di Emanuele Fazio
Migliorare la qualità delle relazioni personali

Nessuna delle quattro DBT Skills è più importante rispetto alle altre, ma quella che cattura la maggiore attenzione di chi è interessato a praticare il DBT Skills Training attiene le skill su come migliorare la qualità delle relazioni personali. Le difficoltà relazionali, siano esse parziali, cioè limitate ad un solo contesto, oppure totali, che interessano più contesti, sono il primo segnale che ogni persona coglie quando si rende conto che è necessario un cambiamento o un miglioramento del proprio stile mentale di vita.
I contesti generalmente coinvolti sono quello familiare, lavorativo o scolastico, socio-ricreativo (amicale, relazionale) e affettivo.
Le difficoltà maggiori riguardano le nuove relazioni (incapacità di fare nuove conoscenze) e quelle già presenti.
Le tre DBT Skills che fanno parte di questo gruppo si chiamano 

DEAR MAN, GIVE e FAST

rispettivamente utili a 

  • saper chiedere ciò di cui si ha bisogno;
  • manutenere adeguatamente le relazioni che si hanno;
  • saper dire di no quando questa risposta è la più conveniente per entrambi gli interlocutori.
Emanuele Fazio Psicologo a Roma Nord
Psicologo a Roma nord
Le principali cause che ostacolano il miglioramento delle relazioni personali

Le principali cause che ostacolano il miglioramento delle relazioni personali sono:

Non hai le skill di cui hai bisogno.
Il DBT Skills Training è, per l’appunto, un allenamento che serve a implementare o a migliorare certe capacità.
Ovviamente, ci sono casi in cui tali skill devono essere apprese da zero, o quasi.
Non necessariamente le difficoltà relazionali nascono da scarse capacità specifiche, come quelle prima dette (DEAR, MAN, GIVE) ma anche da quelle che abbiamo già visto e relative alle altre tre DBT Skill.

Non sai bene cosa vuoi.
È difficile essere efficaci nelle relazioni personali quando non si sa bene cosa si vuole.
Questo può far sì che tu dica sempre no a tutto ciò che ti viene offerto o suggerito, ma non perché le soluzioni non siano ragionevoli, bensì perché non hai chiaro il tuo obiettivo o il risultato che desideri ottenere.
Questa situazione è comune quando ci si trova in uno stato mentale emotivo, oppure quando la risoluzione dei problemi è difficile a causa di una sregolazione emotiva.
In questi casi, la persona con cui sei in relazione manifesta tutta una serie di pensieri, emozioni e comportamenti che generano in te altrettanti pensieri, emozioni e comportamenti, in una escalation che non può che produrre incomunicabilità.

Le tue emozioni e i tuoi impulsi hanno preso il sopravvento.
Le emozioni sregolate e gli impulsi sono i principali determinanti dell’inefficacia relazionale.
Tutti noi abbiamo avuto quei momenti in cui abbiamo pensato: “Non posso credere di averlo detto o fatto”.
L’hai fatto perché eri guidato da come ti sentivi e non ti sei fermato a riflettere. Sono questi i momenti in cui danneggi le tue relazioni e poi hai bisogno di raccogliere i pezzi, assumerti la responsabilità di ciò che hai detto o fatto e chiedere possibilmente scusa.

I tuoi pensieri e le tue convinzioni hanno preso il sopravvento.
Ciò che pensi determina significativamente il tuo comportamento e alcune tipologie di pensiero sono di ostacolo a mantenere, accrescere o migliorare le relazioni personali.
Ad esempio, manifestare pregiudizi, oppure assumere atteggiamenti che gli altri considerano impropri, oppure ancora esagerare con l’autocritica fino a sfociare nell’auto-disprezzo, sono tutti pensieri (e i comportamenti che ne derivano) che determinano inefficacia relazionale.

Dimentichi o sacrifichi i tuoi obiettivi a lungo termine per i tuoi obiettivi a breve termine.
Quando sei sopraffatto da una forte emozione, è facile perdere di vista i tuoi obiettivi a lungo termine e dare invece la priorità a ciò che vuoi fare in quel momento.
Ad esempio, quando stai attraversando un momento difficile, potresti annullare gli appuntamenti che avevi preso con le persone oppure semplicemente non presentarti, perché ti senti meglio se rimani a casa e uscire sembra uno sforzo sovraumano.
Tuttavia, e col tempo, finirai per sentirti escluso e i tuoi amici potrebbero pensare che tu sia inaffidabile e quindi smettere di invitarti.
Hai dato la priorità all’esigenza impellente (quindi un impulso) di evitare una situazione ansiogena che potrebbe essere difficile da gestire a causa di come ti senti in questo momento, rispetto al tuo obiettivo a lungo termine di mantenere relazioni importanti.

Altre persone si sono messe di traverso.
Ci sono momenti in cui ci imbattiamo in persone che per svariate ragioni, spesso oscure, possono ostacolarci e rendere la nostra vita difficile.
Spesso si tratta di persone che detengono un potere maggiore del nostro, e se non ci muoviamo con cautela rischiamo di finire stritolati.
La cautela fa sì che non riusciamo a fare e a dire le cose come vorremmo, per paura di sbagliare, ma di fatto complichiamo semplicemente la situazione.

Articoli in evidenza

Il ruolo degli insegnanti nel contrasto al bullismo scolastico
Psicologia sociale

Il ruolo degli insegnanti nel contrasto al bullismo scolastico

Il ruolo degli insegnanti nel contrasto al bullismo scolastico è decisivo, se si considera che il bullismo nelle scuole è un problema in costante crescita.
Leggi l'articolo
La violenza sul posto di lavoro a danno degli operatori sanitari e socio-sanitari
Psicologia sociale

Violenza a danno degli operatori sanitari

La violenza sul posto di lavoro a danno degli operatori sanitari e socio-sanitari (e altre figure operanti nel settore) è un sottoinsieme della violenza sul
Leggi l'articolo
apprendimento sociale
Psicologia sociale

Apprendimento sociale

La teoria dell'apprendimento sociale parte dal presupposto che la personalità di ciascun individuo è plasmata dall’ambiente familiare e da tutti gli altri ambienti nei quali
Leggi l'articolo
La teoria biosociale alla base del DBT Skills Training
DBT Skills Training

La base teorica del DBT Skills Training

La Teoria Biosociale proposta da Marsha Linehan postula che la sregolatezza emotiva è determinata sia da fattori genetici predisponenti che dalle caratteristiche dell’ambiente nel quale
Leggi l'articolo
DBT Skills Training

Mindfulness

Mindfulness significa trovarsi costantemente (o quasi) in uno stato mentale definito “saggio” ed essere vigili di ciò che sta accadendo nel momento presente, attimo dopo
Leggi l'articolo
La pratica della Mindfulness
DBT Skills Training

La pratica della mindfulness 3

Abbiamo già visto come praticare la Mindfulness attraverso le What Skills. Le How Skills ci spiegano il modo in cui le What Skills vanno usate.
Leggi l'articolo
Torna in alto